submit


Perché fare la conoscenza con il pronome è corretto, mentre per fare la conoscenza con qualcuno (Nome della persona) è pesante? Mezzi pesanti qua non di rado che dite?? Quando si dice che è pesante, il che significa che esso non è grammaticalmente sbagliato, ma il costruzione suona male alle orecchie dei clienti abituali, e qua ci sono modi più semplici per dire. Ho l’impressione che qua con la prima azione è reciproco (entrambi sono qua c’è qua un unico soggetto), che sarebbe equivalente a sapere (un altro). Con la seconda, ho l’impressione che l’azione non è necessariamente reciproca, Pietro fa la conoscenza di Paolo — gt si fa a capire che una sola Pietra è a conoscenza, o che Paolo era anche al corrente (di Pietra)? In questo caso, quando si dice: Peter era ancora sposata con Paolo (o di Pietro, fa la conoscenza di Paolo) questo significa che solo una Pietra è a conoscenza, il che implica che Paolo non ha fatto la conoscenza di Pietro? E, a differenza di Pietro e Paolo, la conoscenza, perché qui l’azione è reciproco, il fatto che la conoscenza di altri? — Negli esempi è stato dopo con le cose e non le persone, allora è chiaro che l’azione non è reciproco. Non implica che Paolo non ha, in questa occasione, la conoscenza di Pietra. Si dice solo che Pietro incontrato Paolo per la prima volta. È possibile che Pietro o Paolo sapeva dell’altro, o per sentito dire, ma non c’è nulla che dice. Sì, è vero, strettamente parlando, l’unica cosa qua che possiamo dire è che la Pietra è a conoscenza, ma per Paolo, non si sa, per lui nulla è detto. Bene Ah? Tuttavia, da quello che ho capito da quello che hai detto ho pensato che qua c’è una differenza tra Pietro e Paolo si sono incontrati e Peter era ancora sposata con Paolo (o di Pietro, fa la conoscenza di Paolo), no? Nel primo si è anche sostenuto che Paolo era consapevole (di Pietra), a differenza del secondo, dove non è noto se Paolo ha o non ha la conoscenza di Pietra. Se di Pietro fa la conoscenza di Paolo, necessariamente Paolo è anche la conoscenza di Pietra, no? Perché sia qua che non hanno la conoscenza, per definizione, fanno non conosco personalmente, in ogni caso: si può avere sentito parlare di un altro, ma senza la sua conoscenza. Non riesco a immaginare una situazione in cui uno potrebbe essere la conoscenza dell’altro, chi vorresti conoscere già personalmente. Mi chiedevo se in questa frase, Peter era ancora sposata con Paolo, l’azione è stata reciproca (anche se solo di Pietra per essere circa) e, se sì, allora sarebbe equivalente di Pietro e di Paolo, ogni altra conoscenza (l’altro), no? L’equivoco potrebbe essere solo una differenza nel campo di applicazione della frase avviso verbale. In altre parole, dare a lui, forse, un senso più ampio.: se un amico si riferisce a un uomo via dicendo: questo è mio padre, ma in quanto essere arrabbiato con lui, egli si rifiuta di parlare con lui e, quindi, a presentare a voi, l’uno e l’altro, vorresti dire che la serata raccontando la storia della scena: ho fatto conoscenza con il padre del mio amico.?

About